Consigli per l’acquisto di un computer per la didattica digitale

Premessa

Tutti gli esempi elencati di seguito vanno benissimo per seguire videolezioni e per partecipare alle attività di didattica digitale proposte dall’Istituto.

Le proposte vanno da quella più costosa a quella più economica, non si dirà nulla sugli schermi, eccetto la dimensione che si consiglia di almeno 14 pollici, in quanto la scelta migliore è molto soggettiva, ci sono monitor con schermi riflettenti o antiriflesso, con tecnologia touchscreen per scrivere direttamente su schermo anche per il riconoscimento della scrittura corsiva e matematica, schermi ad alta definizione o meno, ecc.

Si consiglia sempre il possesso di un mouse per attività di disegno e per operatività rapida, consigliando i mouse con filo, per evitare di dover avere sempre batterie da sostituire.

 

€€€ (si oscilla tra 600€ e 800€)

Se si può e si vuole spendere per qualcosa che duri oltre la scuola si consiglia un pc con le seguenti caratteristiche:

  • processore quad core con frequenza base da 1,6 GHz;
  • RAM da 8GB considerando che il minimo per operare è 4GB (eventualmente verificando/chiedendo se in futuro si può migliorare fino ad avere 16GB chiedendo la “Capacità di RAM massima”);
  • sistema operativo a 64bit (Windows 10, Linux recente, macOS 10 o superiore), segnalando che nell’Istituto, per una serie di ragioni di compatibilità con software usati in passato e disponibilità di gestione delle risorse, è largamente diffuso il sistema operativo Windows 10 Pro e ricordando che tutti i sistemi Windows precedenti Windows 10 non sono più aggiornati, quindi non sono sicuri, però da Windows 7 in poi si possono ancora aggiornare gratuitamente;
  • Hard Disk di tipo SSD (se non dovesse essere direttamente presente SSD potrà comunque essere aggiunto successivamente per migliorare le prestazioni del pc);
  • presenza di webcam e microfono (nei PC portatili di solito sono integrati);
  • connettività WiFi alla rete di casa (ADSL o fibra).

Da comprare a parte (vivamente consigliato per attività di disegno) è il mouse (da 5€ in su). 

 

€€ (si oscilla intorno alle 350€)

Se si vuole qualcosa che vada bene per la scuola e sia finalizzato esclusivamente ad attività didattiche si può optare anche per un Chromebook, pc con caratteristiche inferiori alle precedenti ma con sistema operativo Chrome OS che consente comunque di utilizzare al meglio le app della GSuite d’Istituto.

Si ricorda che tali pc, col suddetto sistema operativo, sono basati sulla distribuzione Gentoo Linux e sono compatibili con Android, pertanto non si potrà installare software per Windows. Alcune caratteristiche sono:

  • processore dual core con frequenza base superiore a 1 GHz;
  • RAM da 4GB;
  • Hard Disk di tipo eMMC;
  • spesso si trovano anche con schermi piccoli da 11,6 pollici con basso consumo di elettricità.

Da comprare a parte (vivamente consigliato per attività di disegno) è il mouse (da 5€ in su). 

 

(intorno alle 150€ per i pc fissi senza monitor, mouse e tastiera)

Se si vuole risparmiare ottenendo anche buone prestazioni si può optare per PC ricondizionati, anche fissi.

I PC Ricondizionati sono computer rimessi a nuovo da aziende informatiche ma con componentistica che può comprendere parti usate purché funzionanti perché precedentemente testate.

La garanzia dei prodotti rigenerati non può essere inferiore ad un anno.

Un esempio di caratteristiche medie potrebbero essere le seguenti:

  • processore dual core con frequenza base da superiore a 3GHz;
  • RAM da 8GB (eventualmente verificando/chiedendo se in futuro si può migliorare fino ad avere più GB di RAM chiedendo la “Capacità di RAM massima”);
  • sistema operativo a 64bit (di solito si trova Windows 10 Pro compreso);
  • Hard Disk di tipo SSD;
  • connettività WiFi alla rete di casa (ADSL o fibra).

Da comprare necessariamente a parte: 

  • tastiera (da 7€ in su);
  • mouse (da 5€ in su);
  • monitor (da 70€ in su).

Archivio news